cerca CERCA
Venerdì 17 Settembre 2021
Aggiornato: 19:14
Temi caldi

L'appello

No ai vaccini? Ecco le malattie scomparse che rischiano di tornare

17 marzo 2017 | 12.15
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

La Siti, Società italiana di igiene, medicina preventiva e sanità pubblica, esprime "viva preoccupazione" per "i dati diffusi dal ministero della Salute, relativi alla recrudescenza di morbillo in Italia". In una nota il presidente della Siti, Fausto Francia, lancia un appello: "Dobbiamo scongiurare il fatto che, sulla base di pregiudizi antiscientifici, possano riaffiorare malattie temibili come la poliomielite o la difterite, assenti da decenni nel nostro Paese".

"Siamo stati purtroppo facili profeti - osserva Francia - quando abbiamo previsto la possibilità di un aumento dei casi di morbillo nel nostro Paese, a fronte del calo delle vaccinazioni raccomandate. In varie aree del Paese si è ben al di sotto del 90% di copertura e questo fenomeno non assicura più la protezione di gregge della popolazione. Il morbillo è una malattia non banale - avverte lo specialista - che può dare alcune temibili complicazioni, ma la nostra ulteriore preoccupazione è orientata al calo, sotto il 95%, dell'adesione alle vaccinazioni obbligatorie".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza