cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 12:52
Temi caldi

Basket: Nba, ai Celtics di Datome il derby coi Knicks di Bargnani

28 marzo 2015 | 11.08
LETTURA: 3 minuti

Atlanta supera Miami e si assicura la leadership nella Eastern Conference, Nuggets superano Utah e Gallinari fa 13 punti

alternate text
Andrea Bargnani (Infophoto)

Va ai Celtics di Gigi Datome il derby italiano in Nba contro i Knicks di Andrea Bargnani. La franchigia di Boston si impone 96-92 nonostante un altro top score di Bargnani autore di 25 punti, 4 assist e 7 rimbalzi. Gara sempre sul filo con i padroni di casa sotto all'intervallo lungo al Madison Square Garden 39-47, svantaggio limato di un punto nel terzo quarto con i Celtics che nell'ultimo parziale arginano gli avversari chiudendo 26-29.

Il migliore per Boston (32-40) è Isaiah Thomas con 18 punti, 17 per Jae Crowder autore di 9 rimbalzi, 16 per Brandon Bass. Zero punti e 5 minuti in campo per Datome. Il migliore dei Knicks (14-59) è Bargnani, dietro di lui c'è Shane Larkin con 14.

Atlanta batte 99-86 Miami alla Philips Arena e si assicura la leadership della Eastern Conference. Gli Hawks (55-17) hanno la meglio sugli Heat (33-39) grazie alla vena sotto canestro di DeMarre Carroll autore di 24 punti, bene anche Paul Millsap, 21 punti a referto, Al Horford porta il suo contributo con 15 punti, 4 assist e 3 rimbalzi. Avanti 55-37 a metà gara, Atlanta aumenta il vantaggio nel terzo quarto, 89-67 controllando nell'ultimo parziale. Battuta d'arresto per Miami dopo 4 successi negli ultimi 6 incontri giocati, gli Heat, settimi ad Est, hanno in Luol Deng il loro miglior marcatore con 17 punti e 10 rimbalzi, 13 per Dwyane Wade costretto a uscire nel finale per una infiammazione al ginocchio sinistro.

Successo dei Nuggets di Danilo Gallinari, Denver (28-45) supera 107-91 Utah procurando ai Jazz (31-41) la quarta sconfitta consecutiva. Per Denver sugli scudi Ty Lawson e Jameer Nelson con 18 punti; 13 punti in 28 minuti per Gallinari. Utah si può consolare coi 24 punti di Gordon Hayward e la doppia doppia di Rudy Gobert, 14 punti e altrettanti rimbalzi.

Vittoria per San Antonio 94-76 su Dallas. A decidere la sfida dell'AT&T Center in favore degli Spurs (46-26), Boris Diaw con 19 punti, 14 per Danny Green, 13 per Tony Parker. Quattro punti e 5 rimbalzi in 17 minuti per Marco Belinelli. Per i Mavericks (45-28) dieci punti di Tyson Chandler e Monta Ellis.

Approdano ai playoff i Los Angeles Clippers, quinti a Ovest (48-25) che superano 119-98 Philadelphia (18-55). A spingere i californiani Chris Paul con i suoi 25 punti, bene anche DeAndre Jordan, 17 punti e 20 rimbalzi. Per i 76ers si mette in luce Nerlens Noel autore di 30 punti e 14 rimbalzi. Si ferma a quattro la striscia positiva dei Cavaliers (47-27) che sul parquet del Barclays Center cedono 98-106 ai Nets. I migliori di Brooklyn (31-40) al sesto successo nelle ultime otto sono Joe Johnson e Brook Lopez, 20 punti. Ai Nets il merito di aver annullato LeBron James che chiude con 24 punti a referto, 26 per Kyrie Irving.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza