cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 19:46
Temi caldi

L'avvertimento

"Non bevete pipì di cammello" L'allarme dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

10 giugno 2015 | 13.42
LETTURA: 1 minuti

Secondo l'Oms potrebbe esserci un collegamento con la sindrome respiratoria Mers

alternate text
Nella foto un cammello (Xinhua)

L'Organizzazione Mondiale della Sanità scende in campo contro la misteriosa sindrome respiratoria mediorientale, la Mers. E lo fa dando un consiglio: "Non bevete pipì di cammello: potrebbe essere fatale". A riportarlo è l'Independent. C'è più di un indizio, infatti, di un collegamento tra la Mers e i cammelli che, secondo una delle tante teorie sulla diffusione della malattia, sarebbero portatori del virus.

La sindrome respiratoria mediorientale è una patologia di origine virale, ricorda l'Oms, provocata da un coronavirus. Il primo caso nel giugno del 2012 in Arabia Saudita. Dai numeri del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle Malattie risultano 424 casi di infezione in tutto il mondo: 131 le vittime.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza