cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 23:40
Temi caldi

Non c'è posto in ospedale, neonata muore in ambulanza a Catania

12 febbraio 2015 | 14.58
LETTURA: 3 minuti

La piccola è morta durante il trasferimento in ambulanza da Catania a Ragusa. Nel capoluogo etneo, infatti, non c'era nessun posto disponibile di rianimazione pediatrica. Lorenzin: "Non può e non deve accadere. Già inviato ispettori". Il Presidente telefona a Crocetta

alternate text
(Infophoto) - PRISMA

Una neonata è morta durante il trasferimento in ambulanza da Catania a Ragusa. Nel capoluogo etneo, infatti, non c'era nessun posto disponibile di rianimazione pediatrica. Sul caso indaga la polizia di Stato di Ragusa. La piccola era nata la scorsa notte in un clinica privata catanese e dopo il parto regolare, la piccola aveva accusato difficolta'respiratorie. I medici avrebbero invano cercato un reparto ospedaliero specializzato dove trasferirla, ma nessuno l'ha potuta ricevere. E' stato quindi chiesto l'intervento del 118, che ha reperito un posto nell'ospedale di Ragusa ma la neonata e'deceduta durante il trasporto.

Lorenzin invia ispettori - Quanto avvenuto a Catania rappresenta uno di quei "casi che non possono e non devono accadere". Lo dice il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, intercettata dai cronisti a Montecitorio.

"Abbiamo già inviato gli ispettori giù in Sicilia per avere una relazione appropriata sulla vicenda - aggiunge - c'è un allarme sulla situazione neonatale in Sicilia, che per noi è una priorità". La responsabile del ministero di Lungotevere Ripa ricorda che '"nei Lea, i nuovi livelli essenziali di assistenza, abbiamo inserito la parte prenatale come assistenza al parto. Per noi la rete di neonatologia è una priorità".

Sulla tragedia di Catania, "ci sono cose che non dovevano andare così - dice il ministro - se è vero, come leggiamo, di questo girovagare dell'ambulanza" prima di giungere in un ospedale che assistesse la piccola. Il ministro ha dato mandato al "direttore generale del ministero di attivarsi per una relazione con i dati su tutta la rete neonatale. Appena disponibile, riferiremo in Aula".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza