cerca CERCA
Sabato 26 Novembre 2022
Aggiornato: 19:52
Temi caldi

Mafia capitale: difensore Buzzi, porrò a Riesame dubbi su imputazione mafia

06 dicembre 2014 | 16.16
LETTURA: 2 minuti

Alessandro Diddi: "Cercheremo il confronto con la Procura, ma ancora non so dire quando, e saremo in grado di spiegare molte cose, in particolare in merito alle intercettazioni, perché molto spesso al telefono si parla scherzando, si dicono cose per millanteria"

alternate text

"Devo esaminare una corposa documentazione di 70mila pagine di cui sono venuto in possesso solo ieri e che deve essere adeguatamente studiata ed è solo una minima parte dell'ordinanza di arresto: ci vuole un poco di pazienza e di tempo per esaminare tutto il materiale". Cosi' all'Adnkronos Alessandro Diddi l'avvocato difensore di Salvatore Buzzi, Alessandra Garrone (compagna di Buzzi), Claudio Caldarelli, Emanuela Bugitti (collaboratrice di Buzzi) e Carlo Maria Guarany, tutti coinvolti nell'inchiesta 'Mondo di Mezzo' che ha portato all'arresto di 37 persone nella Capitale.

"Certamente cercheremo il confronto con la Procura, ma ancora non so dire quando - ha spiegato Diddi - e saremo in grado di spiegare molte cose, in particolare in merito alle intercettazioni, perché molto spesso al telefono si parla scherzando, si dicono cose per millanteria e bisogna verificare quanto sia vero".

La prossima settimana potremo cominciare a concordare delle date, tenendo conto che ora ci sono tre giorni di festa e poi ci saranno le festività natalizie - continua ancora Diddi - comunque i tempi li detta il Tribunale del Riesame con il quale dovremo confrontarci sull'effettiva consistenza del reato di associazione a delinquere di stampo mafioso".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza