cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 06:00
Temi caldi

Non fa curare il cane, Cassazione conferma multa da 10mila euro

23 maggio 2019 | 22.12
LETTURA: 2 minuti

'Sportello dei diritti', sentenza è grande segno di civiltà

alternate text
(Foto di repertorio - Fotogramma)

La Cassazione "ha sancito una nuova massima di diritto a tutela degli amici quattrozampe. Rischia di essere condannato per il reato di maltrattamenti di animali chi non assicura cure veterinarie al suo cane, esponendolo a sicure sofferenze fisiche. E ne risponde a titolo di dolo nel senso che accetta consapevolmente il rischio dell’aggravarsi della patologia". Così 'Sportello dei diritti' commenta la sentenza di oggi, "che è grande segno di civiltà, La Corte di cassazione ha confermato la multa di 10 mila euro a carico del proprietario di una cagnolina con evidenti tumori alle mammelle".

"In fondo alle interessanti motivazioni -viene rilevato- gli Ermellini sanciscono un nuovo principio di diritto secondo cui 'configura la lesione rilevante per il delitto di maltrattamento di animali, art. 544 ter, in relazione all'art. 582, cod. pen., l'omessa cura di una malattia che determina il protrarsi della patologia con un significativo aggravamento fonte di sofferenze e di un'apprezzabile compromissione dell'integrità dell'animale'".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza