cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 01:04
Temi caldi

Non si dà pace Messi: "Meritavamo di più, sono distrutto"

14 luglio 2014 | 12.52
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Lionel Messi (Xinhua)

L'argentino Lionel Messi non si dà pace per la sconfitta della sua Argentina nella finale del Mondiale di Brasile 2014 contro la Germania ai tempi supplementari. "Meritavamo un po' più per la partita che abbiamo fatto", ha detto Messi dopo il doloroso ko per 1-0 con i tedeschi al Maracana'. "Sono distrutto per aver perso in questo modo, eravamo vicini ai calci di rigore, che già era un'altra storia. Credo che avremmo meritato un po' di più, abbiamo avuto molte occasioni, anche se i tedeschi hanno tenuto di più la palla, le occasioni più chiare da gol le abbiamo avute noi", ha proseguito il capitano albiceleste.

Il "10" dell'Argentina ha attribuito anche alla "sfortuna" la sconfitta nello stadio Maracaná di Rio de Janeiro. "Non abbiamo avuto fortuna, non siamo riusciti a sfruttare le occasioni avute". Alla domanda sull'opportunità chiara da gol sprecata dal fenomeno del Barcellona, Messi ha risposto: "La mia, quella del 'Pipa' Higuaín, quella di Rodrigo Palacio..Le abbiamo avute tutti, ma non siamo riusciti a metterla dentro. Ora bisogna guardare avanti". La stella del Barcellona è stato premiato con il 'Pallone d'Oro' come migliore giocatore della competizione, ma poco gli importa: "in questi momenti non mi importa niente del premio, volevo solo alzare la Coppa".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza