cerca CERCA
Martedì 15 Giugno 2021
Aggiornato: 11:56
Temi caldi

Lucca

"Non so dove dormire", entra in una scuola e chiede di essere arrestato

16 dicembre 2019 | 19.55
LETTURA: 1 minuti

Sfruttando l’ingresso degli alunni, l’uomo si è recato in palestra

alternate text
(Foto Fotogramma)

Entra di nascosto in una scuola e per attirare l’attenzione comincia a tirare calci, nella speranza che arrivi la polizia per essere arrestato e trovare un posto dove dormire.

Questa mattina le volanti della polizia di Lucca sono intervenute presso l’istituto superiore ‘Sandro Pertini’, dopo che un 28enne tunisino si era introdotto furtivamente nella scuola. Sfruttando l’ingresso degli alunni, l’uomo si è recato in palestra dove ha iniziato a dare calci ad una porta, senza tuttavia danneggiarla. La presenza del tunisino ha allarmato un po’ i ragazzi che hanno avvisato i professori. In attesa dell’arrivo degli agenti, due professori dell’istituto, dopo aver messo in sicurezza i ragazzi, hanno calmato l’uomo, che alla vista dei poliziotti si è avvicinato porgendo i polsi chiedendo le manette. "Arrestatemi, non so dove dormire".

Gli agenti lo hanno accompagnato in questura e lo hanno denunciato a piede libero per invasione di edifici pubblici e per inosservanza del foglio di via obbligatorio da Lucca, che gli è stato comminato sei mesi fa. Il tunisino, si è appreso, non ha minacciato nessuno.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza