cerca CERCA
Lunedì 06 Febbraio 2023
Aggiornato: 07:35
Temi caldi

Non solo impiegata anti-gay, il Papa ha incontrato anche coppia omosessuale a Washington

02 ottobre 2015 | 20.41
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Papa Francesco (Foto Infophoto) - INFOPHOTO

Papa Francesco ha incontrato una coppia omosessuale a Washington, il giorno prima di vedere l'impiegata anti matrimoni gay Kim Davis. Lo rivela la Cnn, spiegando che il Pontefice ha ricevuto il 23 settembre alla nunziatura un amico di lunga data, Yayo Grassi, apertamente omosessuale, con il suo partner e un gruppo di amici. Un video mostra il Papa che abbraccia Grassi e poi stringe la mano al suo partner da 19 anni, di cui è stato reso noto solo il nome, Iwan. Al termine dell'incontro il Papa abbraccia entrambi.

Grassi ha detto alla Cnn che è stato Francesco a telefonargli tre settimane prima dell'arrivo negli Stati Uniti, dicendo "che sarebbe stato felice di abbracciarlo". L'incontro è stato poi organizzato con il Papa via email.

Da quando si è appreso martedì dell'incontro fra il Papa e la Davis, i conservatori negli Stati Uniti l'hanno dipinto come un appoggio alla sua causa. Oggi il portavoce Vaticano, Padre Lombardi, ha precisato che l'incontro con la donna "non deve essere considerato come un appoggio alla sua posizione in tutti i suoi risvolti particolari e complessi". "L’unica 'udienza' concessa dal Papa presso la Nunziatura - spiega ancora la nota - è stata ad un suo antico alunno con la famiglia". "Quell'alunno sono io", ha detto Grassi alla Cnn, spiegando che Papa Bergoglio è stato suo insegnante di letteratura e psicologia al liceo Immacolata Concezione di Santa Fé, in Argentina, fra il 1964 e il 1965.

Grassi ha spiegato che lui e Iwan avevano già incontrato in passato il Papa a Roma. "Non ha mai giudicato. Non ha mai detto nulla di negativo", ha sottolineato l'ex alunno di Francesco. Grassi e il futuro Papa sono sempre stati in disaccordo sui matrimoni gay, ma questo non ha intaccato la loro amicizia.

Durante l'acceso dibattito in Argentina sui matrimoni fra persone dello stesso sesso, l'allora cardinale Jorge Mario Bergoglio si oppose decisamente alle nozze omosessuali. Grassi gli scrisse una mail dicendosi deluso. Il futuro Papa si disse dispiaciuto di averlo turbato e promise che l'omofobia non avrebbe avuto posto nella Chiesa.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza