cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 05:23
Temi caldi

Stati Uniti

'Non volevo l'update di Windows 10', fa causa a Microsoft e vince

28 giugno 2016 | 13.37
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Sul pc si scarica l'aggiornamento del software non richiesto e il colosso dell'informatica deve pagare un risarcimento di 10.000 dollari. Il Seattle Times racconta la vicenda di Teri Goldstein, una signora californiana che ha portato la Microsoft in tribunale. Motivo? Un anno fa, sul pc di Mrs Goldstein è stato scaricato un aggiornamento non richiesto di Windows 10 e, a sentire lei, da quel momento sono cominciati i problemi. Il computer, senza l'installazione del nuovo sistema operativo, ha cominciato a funzionale male, con danni per l'attività dell'agente di viaggi. "Non avevo mai sentito parlare di Windows 10, nessuno mi aveva nemmeno mai chiesto se volessi l'aggiornamento", ha detto lei. L'assistenza clienti di Microsoft non è riuscita a risolvere il rebus e la signora ha deciso di fare causa all'azienda. Il giudice le ha dato ragione, fissando un risarcimento di 10.000 dollari. Come si legge sul Seattle Times, la Microsoft -pur ribadendo la correttezza delle proprie azioni- non ricorrerà in appello.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza