cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 13:40
Temi caldi

Nuoto, inchiesta su piscina Foro Italico: chiesta archiviazione

11 marzo 2014 | 17.50
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Si è conclusa con la richiesta di archiviazione l'inchiesta della Procura della Repubblica di Roma su presunti illeciti avvenuti attraverso l'inserimento di fattura per 820 mila euro tra le spese di manutenzione della piscina olimpionica del Foro italico gestita dalla Federnuoto.

La questione era al centro di una vertenza tra Federnuoto che gestisce la piscina olimpionica e la 'Coni servizi', proprietaria degli impianti. L'indagine era stata avviata dopo un esposto del Coni e per l'ipotesi di truffa aggravata il pubblico ministero Roberto Felici aveva iscritto nel registro degli indagati come atto dovuto il presidente della Federnuoto Paolo Barelli. Questi nei giorni scorsi si era presentato al magistrato escludendo ogni illecito nella gestione dei fondi a lui affidati.

A chiedere l'archiviazione degli atti è stato il pm Roberto Felici perchè ritiene insussistente il reato ipotizzato. Secondo quanto sostenuto dal Coni le fatture relative alla spesa di 820 mila euro non doveva essere richiesta perchè la somma in questione era compresa nel finanziamento di 2 milioni e 100 mila euro concesso alla Federnuoto nel 2005 dal ministero dell'Economia in previsione dei Mondiali di nuoto che si sono poi svolti nel 2009.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza