cerca CERCA
Lunedì 19 Aprile 2021
Aggiornato: 01:54
Temi caldi

Nuovo Dpcm e spostamenti, cosa dice il Viminale

05 dicembre 2020 | 19.21
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Il Viminale ha inviato ai prefetti una circolare firmata dal capo di Gabinetto del ministero dell'Interno Bruno Frattasi, relativa al nuovo dpcm. ''Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 - si legge nella circolare - opera il divieto di spostamenti tra regioni o province autonome diverse, indipendentemente dal rispettivo livello di rischio, salvo che non ricorrano comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute'' ma ''resta comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case ubicate in altra regione o provincia autonoma''.

Nelle giornate del 25 e 26 dicembre 2020 e del 1 gennaio 2021, il divieto di spostamento ''vige anche con riferimento alle seconde case ubicate in altro comune''.

Nella circolare viene sottolineato che ''tra le situazioni di necessità, per le quali resta fermo l’uso del modulo di autodichiarazione, può farsi rientrare, a mero titolo di esempio, l’esigenza di raggiungere parenti, ovvero amici, non autosufficienti, allo scopo di prestare ad essi assistenza''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza