cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 19:04
Temi caldi

Nuovo record debito pubblico, sfondata quota 2.200 mld

14 luglio 2015 | 17.03
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Nuovo record per il debito pubblico. E' aumentato a maggio di 23,4 miliardi, a 2.218,2 miliardi, s opra la soglia sensibile dei 2.200 mld. Lo rileva Bankitalia nel Supplemento 'Finanza pubblica, fabbisogno e debito'. L'incremento del debito, scrive la banca centrale, è stato superiore al fabbisogno del mese (4,3 miliardi) principalmente per l'aumento di 17,8 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (a fine maggio pari a 100,9 miliardi; 92,3 a maggio del 2014); complessivamente la rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione, il deprezzamento dell'euro e l'emissione di titoli sopra la pari hanno accresciuto il debito per 1,3 miliardi.

Dati che innescano subito la polemica. “Nuovo record per il debito pubblico italiano. Pier Carlo Padoan, ma non doveva ‘stabilizzarsi e diminuire’? Bugie”, sentenzia in un tweet capogruppo di Fi alla Camera Renato Brunetta. Pronta la replica del Tesoro, sempre via social network: "i raffronti nel tempo e tra paesi sono sul debito in rapporto al Pil, non in valore assoluto".

Il Codacons fa i conti in tasca agli italiani. Il debito pubblico è una tassa occulta che pesa per poco meno di 37.000 euro su ogni cittadino italiano, con un aumento di 390 euro in un solo mese.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza