cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 17:04
Temi caldi

Ogm: Realacci, scelta completamente sbagliata per l'Italia

05 aprile 2014 | 12.29
LETTURA: 2 minuti

Roma, 5 apr. - (Adnkronos Salute) - "Indipendentemente da motivazioni di ordine ambientale e sanitario, la scelta Ogm è completamente sbagliata per l’Italia. Mi auguro che le decisioni della magistratura amministrativa non pregiudichino la libera scelta che le istituzioni, la politica, gli italiani sono chiamati a fare per ribadire un chiaro no agli Ogm". Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici della Camera, intervenendo ad Ancona una delle iniziative promosse dalla Task Force per un’Italia libera da Ogm, nell’ambito della giornata di mobilitazione nazionale contro il cibo transgenico.

Alla task force aderiscono 39 importanti associazioni del mondo agricolo e ambientale tra cui Cia, Coldiretti, Greenpeace, Legambiente e Slow Food. "Il futuro della nostra agricoltura -incalza Realacci- non è legato agli organismi geneticamente modificati, ma alla qualità, al territorio, alle tipicità, alla tracciabilità dei nostri prodotti. L’agricoltura italiana è un settore da guinnes, con i suoi 263 prodotti tipici, oltre un milione di ettari condotti con metodo biologico e un export che nel 2013 ha fatto segnare il record di 33 miliardi di euro".

"Un settore che è cresciuto nel segno della qualità, che da un contributo importante all’attrattività del made in Italy nel mondo e che non può che svilupparsi ulteriormente scegliendo la via dell’eccellenza. Mentre sta per aprire i battenti il Vinitaly, che conferma il vino made in Italy come prodotto trainante del nostro agroalimentare con un fatturato in crescita del 4,8% e un aumento dell'export del 7,7%, sarebbe grave venisse in qualsiasi modo compromessa la nostra vocazione all’eccellenza" conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza