cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 21:30
Temi caldi

Tokyo 2020, Rizza è d'argento nella canoa

05 agosto 2021 | 07.09
LETTURA: 2 minuti

Per stabilire l'ordine d'arrivo necessario il fotofinish. L'azzurro: Gara quasi perfetta"

alternate text
(Foto Afp)

L'azzurro Manfredi Rizza ha conquistato la medaglia d'argento nella canoa sprint, nel K1 200 metri, alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Per stabilire l'ordine d'arrivo è stato necessario il fotofinish. L'azzurro ha chiuso al 2° posto in 35"080, oro all'ungherese Sandor Totka (35"035) e bronzo al britannico Liam Healt (35"202).

Leggi anche

La canoa sprint italiana torna sul podio olimpico dopo 13 anni (Pechino 2008). Per l’Italia Team si tratta del 10° argento a Tokyo 2020.

"Sono contentissimo di questo risultato anche se ero vicinissimo all'oro. E' stata una gara praticamente perfetta, sono uscito forte dai blocchi e ho dato tutto me stesso. Sono orgoglioso di me e di tutto il percorso che ho fatto da Rio ad oggi. Dedico questa medaglia a tutti i canoisti italiani,. ha detto Rizza.

“Una medaglia che ci meritavamo, siamo riusciti a mettere nelle migliori condizioni tutti quanti. Un grande lavoro di squadra”. E' il commento del Presidente della Federazione Italiana Canoa Kayak, Luciano Buonfiglio che ha aggiunto: "Complimenti a Manfredi e al tecnico federale Stefano Loddo che hanno scelto un percorso, a noi sposato, che li ha premiati. Questa medaglia ci deve far capire che dobbiamo essere sempre più squadra e dobbiamo stare insieme, perché mancano solo due anni a Parigi. Questa è una medaglia che deve insegnarci che se lavoriamo seriamente possiamo fare grandi cose: nella canoa slalom dobbiamo riprenderci quello che ci è sfuggito, nella velocità dobbiamo lavorare sulle nuove distanze e sulle barche olimpiche senza disperdere energie".

"A Parigi dobbiamo essere ancora più pronti e più forti. E’ una medaglia che rappresenta una iniezione di energia e non vedo l’ora di ricominciare a lavorare con le direzioni tecniche per il 2024. Sono stato felice di aver avuto il Presidente del Coni, Giovanni Malagò accanto a me durante la gara -ha aggiunto il presidente federale-. Ci ha fatto sempre sentire la sua vicinanza e la sua fiducia, così come voglio ringraziare la preparazione olimpica e lo staff del Coni. Tutto ha funzionato alla perfezione, un’organizzazione eccezionale, sono fiero di far parte di questa grande famiglia e di aver contribuito con questa medaglia al successo dell’Italia sportiva. E’ stata una olimpiade difficile e forse proprio per questo nel villaggio si è cementata ancora di più questa amicizia tra tutte le discipline”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza