cerca CERCA
Martedì 18 Gennaio 2022
Aggiornato: 16:23
Temi caldi

Oltre 200mila imprese nate in 6 mesi, calano i fallimenti

09 settembre 2017 | 15.58
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Oltre ducentomila nuove aziende in sei mesi, a fronte di 'soli' 3000 fallimenti nel secondo trimestre (-15%) e 5850 procedure concorsuali aperte nella prima metà del 2017: in Italia stanno nascendo più imprese, con un trend che si consolida di mese in mese, e ne stanno fallendo di meno, rispetto agli scorsi anni. E' il quadro emerso da una elaborazione dell'Adnkronos su dati Infocamere, che conferma una progressiva uscita dalla crisi per il tessuto produttivo italiano.

Nei primi sei mesi del 2017 sono nate 209 mila imprese (28mila a giugno, 35mila a maggio, 30 mila ad aprile, 42 mila a marzo, 39 mila a febbraio, 35 mila a gennaio) e la proiezione per l'intero anno, ipotizzando costante il risultato del primo semestre anche nel secondo, arriva a 418 mila nuove imprese. Un dato incoraggiante, se confrontato con le 363 mila del 2016 e le 372 mila del 2015.

Stesso trend per quanto riguarda le procedure concorsuali aperte. Sono 5850 nei primi sei mesi del 2017 (1000 a giugno, 1050 a maggio, 950 ad aprile, 1100 a marzo, 950 a febbraio, 800 a gennaio). E anche in questo caso la proiezione per l'anno intero, tenendo sempre costante il risultato del primo semestre anche nel secondo, indica un risultato migliore rispetto a quello dei due anni precedenti: calano a 11.700, rispetto alle 13 mila del 2016 e alle 14 mila del 2015.

Intanto, sempre meno imprese stanno portando i libri in tribunale. Tra aprile e giugno 2017, infatti, secondo i dati ufficiali Unioncamere-Infocamere, sono fallite 3.008 imprese, contro le 3.537 del corrispondente periodo del 2016. In termini percentuali, la frenata è stata del 15% e segna una conferma del risultato dello scorso anno, quando si era già registrata una flessione del 3% rispetto al 2015.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza