cerca CERCA
Martedì 04 Ottobre 2022
Aggiornato: 13:32
Temi caldi

Omicidio Alika, 17mila firme per chiedere a Mattarella cittadinanza per vedova e figlio

12 agosto 2022 | 15.29
LETTURA: 1 minuti

Il virologo Menichetti che l'ha lanciata: "Sono tanti a essere umani, spero che il Presidente ci ascolti"

alternate text

Ha superato le 17mila firme la petizione lanciata su Change.org dal virologo Francesco Menichetti, per chiedere al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella di concedere la cittadinanza italiana alla moglie e al figlio di Alika Ogochukwu, il venditore ambulante nigeriano ucciso in strada a Civitanova Marche lo scorso 30 luglio, davanti agli occhi di alcuni passanti che si sono limitati a riprendere la scena con il telefonino senza intervenire.

"Sono tanti - commenta con soddisfazione Menichetti all'Adnkronos - tanti a essere umani". E tra i tanti a sottoscrivere la petizione, sottolinea con orgoglio il medico, ci sono anche nomi noti come quello dell'attore Giorgio Panariello e del regista Riccardo Milani. L'obiettivo dalla petizione è raggiungere le 25mila firme ma "l'obiettivo vero - afferma fiducioso Menichetti - è che il presidente Mattarella ci ascolti" per garantire a vedova e orfano "una sopravvivenza dignitosa nell’Italia che rappresenta, che loro hanno visto come un'opportunità, e che - come si legge nel testo della petizione - rifiuta e non si riconosce in questi atti di inumana e vile violenza".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza