cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 11:56
Temi caldi

Omicidio Polizzi, madre: "Obbligo dimora per assassino"

29 gennaio 2020 | 14.43
LETTURA: 2 minuti

All'Adnkronos Daniela Ricci, mamma del ragazzo, ucciso a Perugia nel 2013 da Riccardo Menenti, condannato all'ergastolo, e uscito dal carcere dopo circa sette anni per decorrenza dei termini

alternate text
Foto Adnkronos

"E' poco, ma al momento siamo consapevoli che non si poteva fare di più". Così all'Adnkronos Daniela Ricci, madre di Alessandro Polizzi, il ragazzo ucciso a Perugia nel 2013 da Riccardo Menenti, condannato all'ergastolo, e uscito dal carcere dopo circa sette anni per decorrenza dei termini dopo che la Cassazione non aveva fissato un'udienza per la sentenza definitiva. A seguito delle forte protesta ad opera dei genitori di Alessandro l'udienza è stata fissata al 19 marzo. Intanto la Corte d'Appello di Firenze ha adottato nei confronti di Menenti la misura di obbligo di dimora e divieto di avvicinamento alle persone offese dopo l'istanza presentata dagli avvocati di parte civile.

"Siamo contenti, in questo modo Menenti è circoscritto - aggiunge Daniela Ricci - lo sappiamo che più di questo non era possibile ottenere, va bene. Ora aspettiamo fiduciosi il giorno dell'udienza, il 19 marzo e saremo presenti in Cassazione come lo siamo sempre stati".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza