cerca CERCA
Giovedì 28 Gennaio 2021
Aggiornato: 16:10

Omicidio Sacchi, i genitori di Luca: "Anastasiya? Rivederla ci ha fatto male"

18 maggio 2020 | 14.35
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Fotogramma
Roma, 18 mag.(Adnkronos) -

"Ci ha fatto male rivedere Anastasiya. Così fredda. Non ci ha nemmeno degnato di uno sguardo". A dirlo i genitori di Luca Sacchi, ucciso nella notte tra il 23 e il 24 ottobre scorso con un colpo di pistola alla testa davanti a un pub nella zona di Colli Albani, oggi a piazzale Clodio per la prima udienza del processo per l’omicidio del figlio. Il processo è stato aggiornato al 9 giugno.

Il processo per la morte di Luca Sacchi è stato rinviato per permettere a tutte le parti di poter visionare gli atti. "Abbiamo ritenuto opportuno associarci alle richieste formulate dai difensori degli imputati - spiegano gli avvocati Armida Decina e Paolo Salice, legali della famiglia Sacchi al termine dell’udienza - perché non vogliamo che il processo nasca con falle procedurali". "Anastasiya era presente in aula - proseguono i due legali - ha ignorato l’intera famiglia Sacchi. Siamo rimasti colpiti dalla freddezza che ha dimostrato di avere. La Corte, infine, ha stilato un fitto calendario di udienze per i mesi di giugno, luglio, settembre e ottobre".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza