cerca CERCA
Sabato 08 Maggio 2021
Aggiornato: 18:25
Temi caldi

Omicidio Tommy, permesso a Conserva: il dolore della mamma

22 gennaio 2020 | 17.31
LETTURA: 2 minuti

Lo sfogo di Paola Pellinghelli, madre del piccolo Tommy, all'Adnkronos: "La vita di mio figlio non vale niente"

alternate text
(Fotogramma /Ipa)

di Giorgia Sodaro
"E' stata una doccia fredda, tempo qualche giorno e mi rimetto in forma''. Paola Pellinghelli, la madre del piccolo Tommy, il bimbo di 17 mesi rapito e ucciso nel 2006 a Casalbaroncolo, ha appreso con dolore la notizia del permesso premio ad Antonella Conserva, condannata a 24 anni per il sequestro e la morte di suo figlio.

"Antonella Conserva deve fare i conti con la sua coscienza, sempre che ce l'abbia - dice la mamma di Tommy all'Adnkronos - penso che ci sia poco da dire, la nostra legge schifosa glielo permette, bisogna riguardare le leggi. Da 14 anni sostengo che ci sono persone che puoi recuperare e ci sono persone che vanno guardate a vista, ce ne sono tante. Un'altra cosa di cui mi sono resa conto è che la vita di mio figlio non vale niente ma anche tante altre vite non valgono niente. Io faccio solo parte di una cerchia di vittime che devono scontare l'ergastolo senza permessi premio".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza