cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 17:12
Temi caldi

Omicidio Varani, il pm: "30 anni per Foffo e rinvio a giudizio per Prato"

06 febbraio 2017 | 12.10
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Luca Varani (Foto Fotogramma) - FOTOGRAMMA

La condanna a 30 anni di reclusione per Manuel Foffo, che ha chiesto di essere processato con il rito abbreviato, e il rinvio a giudizio per Marco Prato, che ha scelto il rito ordinario: sono le richieste di condanna e di giudizio del pubblico ministero Francesco Scavo per l'omicidio di Luca Varani. Le richieste sono state fatte dal pm nel corso dell'udienza davanti al gup Nicola Di Grazia.

Due milioni ciascuno, con una provvisionale di 500mila euro a persona: è la richiesta di risarcimento danni fatta oggi dai genitori di Varani. A presentarla, gli avvocati Andrea Florita, Irma Conti e Alessandro Cassiani che si erano costituiti parte civile nel procedimento a nome dei genitori della vittima.

L'intervento dei tre penalisti è avvenuto al termine dell'intervento del pubblico ministero Scavo che in apertura d'udienza aveva fatto la sua requisitoria ricordando momento per momento la vicenda. Una vicenda così feroce che ha spinto la pubblica accusa a contestare pesanti imputazioni come l'omicidio premeditato aggravato da motivi abietti e futili. Nel giudizio si è costituita parte civile la fidanzata di Varani.

Dopo gli interventi il procedimento è stato rinviato al 21 febbraio prossimo. Quel giorno il giudice Nicola Di Grazia si pronuncerà sulla richiesta di rito abbreviato richiesta da Foffo e disporrà il rinvio a giudizio di Marco Prato così come richiesto dai difensori di entrambi gli imputati. Il 21 febbraio prenderanno la parola gli avvocati difensori degli imputati che sono l'avvocato Pasquale Bartolo per Prato e Michele Andreano e Corrado Ottaviani.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza