cerca CERCA
Venerdì 22 Gennaio 2021
Aggiornato: 00:35

Oms: "In pazienti gravi virus rilevabile per settimane"

05 giugno 2020 | 18.52
LETTURA: 1 minuti

A spiegarlo è stata Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico per il coronavirus dell'Organizzazione mondiale della sanità

alternate text
Fotogramma
Roma, 5 giu. (Adnkronos Salute)

"Sappiamo da alcuni studi che i pazienti con forma moderata di malattia che non hanno richiesto ricovero, possono essere positivi al tampone per 2-3 settimane dai primi sintomi, mentre i pazienti con forma grave possono rimanerlo per un periodo molto più lungo, di settimane". A spiegarlo è stata Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico per il coronavirus dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), in conferenza stampa a Ginevra.

"Il test Rc-Pcr però è su frammenti virali - ha spiegato - mentre alcuni studi non ancora pubblicati si sono concentrati sul vero e proprio isolamento del virus. Da questi sappiamo che nei pazienti con forma moderata il virus è isolabile fino a 8-9 giorni a partire dai primi sintomi, dopodiché non lo è più. Mentre nei pazienti più gravi il virus è isolabile fino a 3 settimane dopo i primi sintomi. Questo ci dà degli indizi, ma non necessariamente ci dimostra che queste persone sono infettive per questi periodi. E' un campo di ricerca in continua evoluzione e stiamo lavorando per chiarire questo aspetto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza