cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 18:27
Temi caldi

Sostenibilità: orti in azienda e agricoltura urbana, nasce Città d'Orti

31 gennaio 2017 | 11.55
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Divulgare il modello di agricoltura urbana tramite la diffusione e la promozione di orti domestici, aziendali e cittadini. E' l'obiettivo di Città d’Orti, il progetto nato dalla collaborazione tra LifeGate, Slow Food Italia e l'agenzia di comunicazione e marketing Comart. Si tratta a tutti gli effetti di una 'scuola di orti', nella quale i tre partner dell’iniziativa mettono a disposizione indicazioni e suggerimenti su colture, proprietà e benefici nutrizionali e su tempi e modi di coltivazione.

Diciotto milioni: questo il numero di orti urbani stimati in Italia, a conferma come il fenomeno sia in costante crescita anche nel nostro Paese. Grazie alla collaborazione tra Slow Food Italia e LifeGate è possibile coinvolgere direttamente le aziende italiane sul territorio: tramite appositi moduli formativi, tenuti e organizzati dai referenti dell’ufficio Educazione di Slow Food Italia, i dipendenti possono imparare concretamente come dar vita a un orto, conoscere il ciclo delle stagioni e condividere questa esperienza con i familiari.

Inoltre, grazie a LifeGate, è possibile rendere le attività a Impatto Zero, tramite il calcolo, la riduzione e la compensazione delle emissioni di CO2.

Sul portale di LifeGate, poi, è stata realizzata una speciale sezione (http://www.lifegate.it/tag/citta-dorti) dove i cittadini interessati trovano tutte le informazioni per creare e curare il proprio orto in città, dai terreni assegnati dall’amministrazione comunale ai consigli sull’organizzazione di orti su balconi e terrazze. Le aziende possono trovare tutte le informazioni sul progetto nell’area dedicata ai progetti ambientali: http://www.lifegate.it/imprese/progetti/lifegate-trees/citta-dorti.

"Trovo sia necessario diffondere stili di vita e di alimentazione più sostenibili sia per il Pianeta che per noi. Soprattutto, c’è bisogno di strumenti che ci aiutino a maturare una consapevolezza più profonda e diretta della connessione tra le nostre scelte quotidiane e gli effetti sulla nostra salute e quella del nostro ambiente", sottolinea Enea Roveda, ceo di LifeGate.

"Con Città d’Orti vogliamo coinvolgere sempre più persone e lottare insieme per un cibo buono, pulito e giusto per tutti", rimarca Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia. Per Filippo Sciacca, fondatore di Comart, "realizzando delle azioni sostenibili di prossimità, come questa, ci muoviamo verso stili di consumo consapevoli e sostenibili".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza