cerca CERCA
Sabato 10 Aprile 2021
Aggiornato: 17:06
Temi caldi

Ovs apre a Milano un megastore di 3000 mq

10 settembre 2015 | 17.26
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Ovs, corso Buenos Aires, Milano

Ovs apre a Milano, in Corso Buenos Aires, il suo più grande negozio: tremila metri quadrati che, per dirla con l'amministratore delegato, Stefano Beraldo, vogliono essere un "viatico" per le aperture all'estero. "Con questo negozio stiamo dimostrando - sottolinea il numero uno di Ovs - che siamo diventati un brand capace non solo di offrire un certo tipo di prezzo, ma proporre le migliori e più rapide e interessanti possibilità di acquisto di un prodotto di costo basso ma anche di qualità e di moda. Un prodotto, e un merchandising, che non ha nulla da invidiare a nessun altro al mondo".

Beraldo, che ha portato la società, che fa parte del gruppo Coin, in Borsa lo scorso anno, non nasconde che "l'Italia è stata in questi anni terra di conquista da parte dei migliori operatori al mondo" e sottolinea di essere sempre stato convinto che "la guerra sul solo prezzo non ci avrebbe fatto sopravvivere. Dovevamo puntare sulla qualità e ancora non è finita". Di lì la scelta di lavorare sul prodotto e di trasformare l'insegna in un vero e proprio brand. In particolare per lo spazio di corso Buenos Aires che, essendo particolarmente grande, pone "un tema nuovo: va riempita, senza eccedere". Ecco perché "abbiamo chiesto ai nostri uomini e donne di "sviluppare un assortimento credibile in una città esigente come Milano"

Il risultato è stato che "abbiamo raddoppiato le scelte si acquisto rispetto a quanto Ovs ha fatto fino a oggi. Siamo diventati leader con un grande distacco rispetto ai nostri concorrenti. In questo periodo in Italia sono entrati tutti i competitor più importanti, che hanno potuto contare sulla loro forza, sulla capacita di fare profitti anche fuori dall'Italia e reinvestire poi nel nostro paese. Questa situazione ci ha obbligati a migliorare".

Ecco che, dunque, di tutto questo percorso, lo store di corso Buenos Aires "è il temporaneo apice. Abbiamo più che raddoppiato la quota di mercato". Beraldo ricorda lo scomparso Elio Fiorucci, grande supporter dello sviluppo di Ovs, e fa presente che "dieci anni fa, 53 anni era l'età media cliente. Oggi 38. In dieci abbiamo ringiovanito l'età del cliente medio. Diversamente senza saremmo morti". Oggi "competiamo non solo sulla quantità dei negozi ma anche sulla loro bellezza".

Il nuovo flagship store, il cui progetto è stato sviluppato de Vincenzo de Cotiis Architects, è "un viatico per riprendere una aspettativa di crescita al di fuori dell'Italia. Credo che questo negozio che offre tante alternative sia quello che ci consentirà di ripartire con decisione a provare a essere un brand globale. La sfida che io e i miei uomini ci stiamo dando è crescere nella leadership in Italia, ma anche provare a competere con i pochi leader mondiali in grado di dare un'offerta globale."

Oltre ad un ampio spazio dedicato alla donna, al piano terra, lo store ospiterà le collezioni uomo, bambino e beauty. L’intervento più importante del progetto architettonico ha come protagonista la facciata dell’edificio: alla grande apertura e trasparenza degli spazi al piano terra e primo, si contrappone un’alternanza di volumi ai piani superiori, tre grandi blocchi sporgenti e dalle diverse inclinazioni, rivestiti in lamiera forata e piegata conferiscono alla facciata nuove proporzioni ed un aspetto metallico e semitrasparente, trasformando così l’edificio in una nuova architettura di respiro internazionale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza