cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 03:08
Temi caldi

Pa: Renzi, in Cdm pugno ferro contro truffatori, licenziati in 48 ore

15 gennaio 2016 | 20.42
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Matteo Renzi (Fotogramma)

"Siamo per il pugno di ferro contro quelli che definirei non dei fannulloni ma dei truffatori. Mercoledì in Cdm ci sarà la nostra proposta di norma per il licenziamento perché sono atti insopportabili". Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Matteo Renzi in un'intervista al Tg5.

"Non li chiamerei fannulloni ma chi va, finge, timbra e scappa" deve essere sanzionato. Abbiamo visto cose pazzesche -dice il premier- come a Sanremo dove c'era chi timbrava in mutande e anche in queste ore si vedono queste immagini. Stanno distruggendo la credibilità della stragrande maggioranza dei dipendenti pubblici che lavorano bene".

Mercoledì il Consiglio dei ministri, spiega, varerà un provvedimento per cui i dipendenti ''truffatori'' della pubblica amministrazione dovranno essere licenziati "entro 48 ore", e se non lo saranno a pagarne le conseguenze saranno i dirigenti inadempienti.

"Tra i principi che giudico più interessanti, il licenziamento immediato di chi viene scoperto a timbrare il cartellino e poi se ne va (e se il dirigente non procede, licenziamo anche il dirigente!). Ci sono centinaia di migliaia di persone perbene che vengono infangate dai truffatori: è l'ora di farla finita". Ad affermarlo nella sua e-news Renzi, sottolineando che mercoledì sera il Cdm si riunirà per discutere proprio di Pa. "In arrivo anche novità sulle partecipate, sulla riduzione dei corpi di polizia e soprattutto sui tempi di autorizzazione e di concessione dei permessi. Un'Italia più semplice è possibile. Facciamola, tutti insieme", sottolinea Renzi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza