cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 18:58
Temi caldi

Pacco bomba al Viminale, polizia indaga a 360 gradi

05 dicembre 2019 | 11.45
LETTURA: 2 minuti

L’ordigno, che non aveva un timer, era costituito da un innesco collegato a delle batterie e se fosse esploso avrebbe potuto uccidere. All'interno ritagli di giornale pro Salvini

alternate text
(Foto Adnkronos)

Non era un ordigno rudimentale e poteva esplodere il pacco bomba indirizzato al Viminale e intercettato alle poste di via Ostiense a Roma. La polizia, che al momento tende a escludere la pista anarco-insurrezionalista, indaga comunque a 360 gradi per rintracciare gli autori. L’ordigno, che non aveva un timer, era costituito da un innesco collegato a delle batterie e conteneva ritagli di giornale pro Salvini. Il pacco era inoltre genericamente indirizzato al ministero dell’Interno e non riportava il nome di nessun particolare destinatario.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza