cerca CERCA
Domenica 19 Settembre 2021
Aggiornato: 00:09
Temi caldi

Conti pubblici: Padoan, non ci sarà manovra aggiuntiva

14 gennaio 2015 | 08.28
LETTURA: 2 minuti

Il titolare del dicastero di via XX Settembre: "L'Italia rispetta il 3%, ci sono molti altri Paesi che lo superano, siamo in posizione migliore"

alternate text
- INFOPHOTO

"E' del tutto fuori luogo" parlare di una manovra aggiuntiva per sistemare i conti italiani. Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, ai microfoni del Gr1, che non si dice preoccupato per il giudizio che la Commissione Ue darà a marzo nelle sue previsioni sui conti pubblici degli Stati membri. "Non sarà un problema indipendentemente da eventuali nuovi meccanismi di valutazione delle regole. L'Italia rispetta il 3%, ci sono molti altri Paesi che lo superano, siamo in posizione migliore", dice il titolare del dicastero di via XX Settembre.

Per quanto riguarda le nuove indicazioni della Commissione europea sulla flessibilità, per il ministro queste saranno "favorevoli perché l'Italia ha una politica economica basata sulle riforme e sul sostegno agli investimenti, in una situazione di finanza pubblica sotto controllo". Inoltre, aggiunge Padoan, "aumentano la prospettiva di crescita e di occupazione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza