cerca CERCA
Giovedì 06 Maggio 2021
Aggiornato: 15:30
Temi caldi

Pagamenti digitali, con pandemia per provider tradizionali adattarsi "è stata una fatica"

05 aprile 2021 | 12.40
LETTURA: 3 minuti

Larios (Viva Wallet): "Hanno flessibilità limitata davanti ai rapidi cambiamenti, realtà con tecnologie evolute hanno reagito subito"

alternate text

L'emergenza sanitaria e le restrizioni scatenate dalla pandemia sono state una sorta di 'check-up di preparazione digitale' per le aziende, grandi o piccole che siano. Questo perché "interi settori economici e i professionisti, con poca o nessuna impronta digitale, sono stati chiamati, da un giorno all’altro, ad aggiornarsi per poter entrare a far parte dell'economia digitale" e "per rimanere a galla durante quest'epoca di distanziamento sociale" le imprese "hanno avuto ancora più bisogno degli strumenti digitali oltre che di un più rapido processo di onboarding a questi servizi".

Davanti a questa situazione, "a faticare per offrire servizi aggiornati nel settore dei pagamenti sono stati più che altro i grandi provider di servizi tradizionali, che "hanno lottato per far fronte ai rapidi cambiamenti dovuti all’emergenza sanitaria. Queste realtà hanno una flessibilità limitata per avviare nuovi servizi di pagamento in tempi così brevi". Lo dice, all'Adnkronos, Yannis Larios, senior vicepresident for Strategy di Viva Wallet, provider europeo di servizi di pagamento interamente basato sul cloud che opera in 17 Paesi tra cui l’Italia.

Mentre, prosegue, "i provider di servizi di pagamento basati sulla tecnologia più all’avanguardia hanno reagito rapidamente, introducendo innovazioni nell'acquisizione delle carte, nuovi metodi di pagamento e strumenti digitali, per facilitare i pagamenti delle Pmi e per far fronte alla crescente domanda".

"Anche noi - dice quindi il manager di Viva Wallet - abbiamo adottato questo tipo di approccio, e durante i diversi lockdown, abbiamo immediatamente introdotto nuovi strumenti. Il nostro obiettivo principale era quello di aiutare le piccole e medie imprese a creare rapidamente i propri gateway di pagamento online per l'accettazione delle carte. Abbiamo anche spostato la nostra attività di emissione di carte verso il 'digital first', e abbiamo rafforzato la nostra presenza nelle piattaforme digitali che permettono una configurazione 'plug-and-play' di siti web e marketplace di e-commerce. Durante questo periodo, abbiamo anche lanciato la nostra innovativa soluzione Tap-on-Phone per l'accettazione delle carte tramite smartphone Android, rendendo qualsiasi telefono cellulare o tablet l'unico vero strumento necessario per l’accettazione delle carte".

Guardando all'Italia, continua Larios, si parla di un "mercato molto importante e in crescita per Viva Wallet". Chiaramente, spiega, "la pandemia ha avuto ripercussioni economiche importanti e l'ha duramente colpito. Le nostre soluzioni possono aiutare le imprese italiane ad attivare pagamenti cashless in pochi minuti. Noi ci occupiamo dell’onboarding in modo completamente digitale, forniamo loro un conto Iban italiano, e diamo anche la possibilità di utilizzare i loro smartphone per processare carte internazionali e locali in pochi minuti".

Inoltre, continua, "le imprese locali che hanno creato un negozio online, possono anche attivare pagamenti di e-commerce in meno di un giorno", spiega Larios che, sempre in riferimento alle difficoltà che l'Italia può avere sul fronte della digitalizzazione, aggiunge: "Ogni paese europeo ha le proprie peculiarità, ma questo non è mai un problema quando si parla di attivare pagamenti digitali" perché bastano "uno smartphone Android o un tablet per poter accettare pagamenti ovunque".

"La tecnologia stessa - spiega - fornisce percorsi e metodi alternativi, colmando qualsiasi 'gap digitale' del passato. Non vediamo alcun ostacolo che impedisca alle imprese italiane di accettare i pagamenti digitali, e certamente la connettività non è un impedimento da quello che abbiamo sperimentato", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza