cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 12:20
Temi caldi

Roma

Pagare tutti (l'autobus) per pagare meno. Petizione per mettere il bigliettaio sui mezzi

10 maggio 2016 | 13.18
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Reintrodurre come un tempo il bigliettaio sull'autobus. E' l'idea di una petizione su Change.org, gettonatissima tanto che ha superato le 4400 firme. "Considerato il grave livello di evasione odierno, il costo del personale da adibire a bigliettaio sarebbe di gran lunga coperto dalle maggiori entrate - scrivono al futuro sindaco di Roma -. Inoltre questa misura avrebbe anche una positiva incidenza sul piano occupazionale, perché consentirebbe di assumere giovani disoccupati.

"Come tanti romani che quotidianamente prendono gli autobus di Roma", si legge nella petizione, "solo una minima parte dei passeggeri che salgono sugli autobus timbrano il biglietto". Tutti con l'abbonamento? Difficile e i controlli non bastano. "Questa misura potrebbe essere correlata all'introduzione anche di biglietti di importo ridotto, validi per la sola corsa dell'autobus su cui vengono acquistati tramite il bigliettaio" concludono.

Nelle città in cui sugli autobus vi è il bigliettaio come "ad esempio a San Pietroburgo, dove il trasporto pubblico funziona benissimo, tutti pagano il biglietto" e il costo è "socialmente sostenibile". "Qui da noi, purtroppo, da molti anni molti guardano ma non vedono", scrive Umberto, uno dei firmatari, mentre Assuntina fa notare che "non vedo mai nessuno timbrare il biglietto ... Tutti tesserati?". "Sarebbe ora" per Paolo, che plaude all'iniziativa come Maurizia, figlia di un bigliettaio d'altri tempi, per firma perché "é utile e potrebbe creare nuovi posti di lavoro". Michele suggerisce di copiare "Londra e Istanbul, dove è il conducente del bus stesso a controllare il biglietto elettronicamente" perché, come scrive con amarezza Pierluca, "nessuno paga il biglietto a Roma, siamo lo zimbello d'Europa".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza