cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 19:14
Temi caldi

Pakistan: Sharif su cristiani arsi vivi, nessuna pietà per colpevoli

05 novembre 2014 | 14.50
LETTURA: 2 minuti

"Nessuna pietà" per i colpevoli del crimine contro i due cristiani, bruciati vivi da una folla in un villaggio nei pressi di Kot Radha Kishan, nel Punjab. E' quanto ha assicurato il primo ministro pakistano, Nawaz Sharif, che ha condannato la morte dei due cristiani definendolo "un crimine inaccettabile".

"Uno Stato responsabile non può tollerare che resti impunito un linciaggio pubblico", ha dichiarato il primo ministro, citato dal sito web di Dawn. "Ho dato indicazione al capo del governo provinciale del Punjab a non mostrare alcuna pietà - ha aggiunto Sharif - La legge deve fare il suo corso e punire chi è responsabile di questo atto".

Il primo ministro ha quindi sottolineato che il governo ha il dovere di "proteggere le minoranze del paese da violenza e ingiustizia" e promuovere "l'armonia tra le varie religioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza