cerca CERCA
Sabato 19 Giugno 2021
Aggiornato: 22:26
Temi caldi

Palermo: boom di visitatori a 'La Via dei Librai', oltre 100 mila sul Cassaro

29 aprile 2019 | 15.04
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Pif con Elvira Terranova alla Via dei Librai

Edizione record alla Via dei Librai di quest'anno a Palermo, dove dopo tre giorni di eventi e attività culturali, si è conclusa la IV edizione della manifestazione dedicata ai libri nata nel 2016 e fiore all’occhiello della città di Palermo.Sono stati quasi 100 mila i visitatori che in questo fine settimana hanno gioiosamente invaso La Via dei Librai e le isole letterarie, dai Quattro Canti fino alla Cattedrale. Famiglie, giovani, bambini, appassionati di lettura e di libri, tutti al Cassaro Alto per questo appuntamento ormai fisso. Straordinario l’afflusso nei luoghi coinvolti: dalla Biblioteca Centrale della Regione Siciliana (che nel solo week end de La Via dei Librai ha registrato 12 mila ingressi), alla Biblioteca Comunale di piazza Casa Professa, a Palazzo Abatellis. Soddisfazione per i librai e gli editori che hanno partecipato alla manifestazione, registrando un incremento medio nelle vendite del 40%.

Tanti i protagonisti di questa edizione: esponenti delle istituzioni, giornalisti, scrittori, attori, musicisti, scuole, associazioni culturali. Numerosi i turisti e con loro tanti palermitani, che hanno reso bella, viva e vibrante la città. Grande successo per i momenti conclusivi della manifestazione: da Pif, che ha presentato con la giornalista dell'Adnkronos Elvira Terranova, il suo ultimo libro ‘Che Dio perdona a tutti’, all’incontro con Ivan Scinardo, direttore del Centro sperimentale di Cinematografia sezione Sicilia. “È la prima volta che visito La Via dei Librai – ha dichiarato Pif – e tutto pensavo tranne che avrei partecipato come scrittore. Una soddisfazione doppia per me, considerato che tutto questo è accaduto proprio nella mia città”. “Palermo è i libri e i palermitani sono i librai – ha sottolineato il Sindaco Leoluca Orlando. Con questa straordinaria iniziativa si è dimostrato che tutto si tiene e che il libro può essere un punto di incontro anche di realtà talmente diverse da pensarle estranee tra loro. Dalla pedonalizzazione alla promozione turistica, passando per la lettura dei libri”.

“Siamo felici – hanno commentato gli organizzatori Giovanna Analdi (Presidente Associazione ‘Cassaro Alto’), Francesco Lombardo, Giulio Pirrotta e Giuseppe Scuderi (comitato scientifico) – del successo dell’esperimento che ha visto prolungare a tre giorni la durata della manifestazione. Esprimiamo il compiacimento per i positivi riconoscimenti che abbiamo ricevuto dai partecipanti e dai cittadini che hanno affollato il Cassaro. Siamo già pronti per approfondire la riflessione ed il progetto, insieme a tutti i partner che hanno collaborato alla sua riuscita, per preparare – nello stile della condivisione, che ci è proprio – la quinta edizione dell’aprile 2020. Siamo grati al Comune di Palermo, alla Fondazione Unesco Sicilia, a Confcommercio di Palermo e Gesap Aeroporto Internazionale di Palermo, che hanno scommesso con noi sul progetto di promozione territoriale della città, a partire dal libro e dalla bellezza”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza