cerca CERCA
Giovedì 21 Ottobre 2021
Aggiornato: 18:06
Temi caldi

Palermo: torna 'Una Marina di libri'

05 giugno 2019 | 08.48
LETTURA: 3 minuti

alternate text
L'orto botanico

Una Marina di Libri, festival dell’editoria indipendente taglia il traguardo del decimo anno all’insegna del tema “Isola/Isole”. La manifestazione è promossa dal CCN Piazza Marina & Dintorni, realizzata in collaborazione con le case editrici Navarra Editore e Sellerio, la Libreria Dudi e l’Università degli Studi di Palermo. L’isola come luogo di approdo e punto di partenza del viaggio, l’isola come porto sul mare contaminato da tutte le culture, l’isola che si irradia nel mondo e lo riceve, l’isola come ribellione alla chiusura. Non solo Sicilia, ma tutte le isole del Mediterraneo. E poi ancora non solo sbocco sul mare, ma anche aree interne, le tante isole dentro un’isola. Il festival si inaugura domani alle ore 17 con un evento realizzato in collaborazione con l’Espresso: “Il porto dei diritti negati” insieme a Lirio Abbate, Marco Damilano, Ottavio Navarra, Leoluca Orlando ed Evelina Santangelo.

Alle 18 al Gymnasium “Lo sfascismo” di Antonio Russello, la Storia dell’Italia raccontata in modo originale, a ritroso, dal delitto Moro sino alle Idi di marzo culminate con l’assassinio di Giulio Cesare; al Tepidarium Inchiesta a Ballarò. Il diritto visto dal margine, il mercato dell’usato a Ballarò diventa uno scampolo di Europa del III millennio spesso rimosso dalle narrazioni ufficiali; all’ombra del ficus Pensare sul Mare-tra-le-terre. Filosofia e Mediterraneo di Augusto Cavadi, nella Serra tropicale Ancora non è giorno di Cetta Brancato e Al Genio Mazzarona di Veronica Tomassini, una storia d’amore di ragazzi affamati di vita. Ai bambù Maradona è amico mio di Marco Ciriello e Alla fontana Pio La Torre dirigente del PCI a cura di Tommaso Baris e Gregorio Sorgonà. Sul palco, sempre alle 18, Marco Bellocchio racconta Il Traditore. Palermo è l’epicentro del film, dove sono state fatte gran parte delle riprese nei luoghi della reale narrazione dei fatti, a partire dall’aula bunker che è il cuore del racconto. Saranno presenti Francesco La Licata (che ha collaborato alla sceneggiatura) e gli interpreti Fabrizio Ferracane (nel ruolo di Calò) e Fausto Russo Alesi (che fa la parte Falcone), e i produttori Beppe Caschetto (Ibc Movie) e Simone Gattoni (Kavak Film). Coordinato da Gian Mauro Costa.

Alle 21 nella Serra tropicale I leoni di Sicilia di Stefania Auci, interviene Elvira Terranova: appena sbarcati a Palermo, i Florio sono decisi ad arrivare più in alto di tutti. E ci riescono in breve tempo: la loro bottega di spezie diviene la migliore della città, poi il commercio di zolfo, l’acquisto di case e di terreni dagli spiantati nobili palermitani, fino alla fondazione della compagnia di navigazione. E lo slancio continuerà, inarrestabile. Sul palco sempre alle 21 Piazza Fontana. Il processo impossibile di Benedetta Tobagi, interviene Salvatore Lupo: nel cinquantenario della strage, un libro che indaga la vicenda di un processo che fu celebrato tra Milano, Roma e Catanzaro, protraendosi per oltre un decennio. L’attentato di piazza Fontana era nel 1969 il più grave a essersi verificato nella storia dell’Italia repubblicana e tra i maggiori ad aver avuto luogo nell’Europa postbellica.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza