cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 16:32
Temi caldi

Sul web

Paolo Ruffini si tatua il volto di Corrado sul braccio: "Omaggio a gigante della tv"/Guarda

09 maggio 2016 | 09.21
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Paolo Ruffini (foto da Facebook)

"Il mio omaggio a un gigante della televisione italiana, Corrado. Sulla mia pelle ‪#‎solocosebelle". Così Paolo Ruffini ha commentato la fotografia postata sui suoi profili social del tatuaggio che il conduttore televisivo ha voluto dedicare a uno dei mattatori della televisione italiana, Corrado Mantoni, scomparso nel 1999. Un ritratto dello storico conduttore de 'La Corrida' inciso sulla pelle insieme a un Telegatto.

Il tatuaggio sembra aver colto di sorpresa i fan di Ruffini, che sui social non hanno lesinato commenti, tra chi ha definito il gesto "esagerato" o "follia pura" e chi, al contrario, ne ha apprezzato il coraggio, definendo il ritratto di Corrado "bellissimo" e "molto realistico". "Per me Corrado era il signore gentile che mi faceva divertire con la mia famiglia, nel salotto di casa: ironia, eleganza e simpatia - ha replicato Ruffini su Facebook - Prendeva in giro tutto e tutti, ma mai chi aveva problemi, e aveva sempre un applauso per ognuno. Scendeva dalle scale in mezzo al pubblico e mai da dietro le quinte. Era popolare perché era uno del popolo, mai spocchioso, umile e sempre col sorriso. Sempre".

"La storia politica è importante per carità, ma per me è anche importante la storia dello spettacolo, e per me Corrado e la Corrida è al numero 1 - continua il conduttore, spiegando la scelta di tatuarsi il ritratto di Corrado - Qualsiasi trasmissione di oggi, dai People Show a Avanti Un Altro deve qualcosa a Corrado. Nel dopoguerra pensare di fare radio con la gente, con la Corrida, fu in invenzione avanguardista. Ecco perché. Il tatuaggio sarà stupendo, appena si vedrà meglio ve lo riproporrò... Vi auguro buon sabato e...NON FINISCE QUI".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza