cerca CERCA
Lunedì 19 Aprile 2021
Aggiornato: 01:54
Temi caldi

Papa Francesco: "Clima cambia, uomo è stupido che non vede"

11 settembre 2017 | 17.16
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

"L'uomo è uno stupido, un testardo che non vede. L'unico animale del Creato che rimette il piede nella stessa buca è l'uomo, per superbia, per sufficienza, per il Dio 'tasca'... non solo la difesa del Creato, tante altre questioni e decisioni dipendono dai soldi. E' così: quando non si vuol vedere, non si vede e si guarda da una parte soltanto". Papa Francesco lo afferma, citando anche la Bibbia, durante la conferenza stampa a bordo dell'aereo che ha riportato il Pontefice dalla Colombia a Roma.

"La questione dei cambiamenti climatici va presa sul serio, non è una cosa su cui si può scherzare , è molto seria. Anche i politici hanno la loro responsabilità morale. Chi dubita che tutto ciò sia vero, che domandi agli scienziati e poi che decida: la Storia giudicherà", aggiunge ribadendo con fermezza la sua posizione su clima e salvaguardia dell'ambiente, durante la conferenza stampa a bordo dell'aereo che ha riportato il Pontefice dalla Colombia a Roma.

"Chi nega il cambiamento climatico, deve andare dagli scienziati e chiedere a loro, che parlano chiarissimo e sono precisi - ribadisce il Pontefice - E' molto chiaro: un'università ha detto che abbiamo tre anni di tempo per poter tornare indietro, altrimenti le conseguenze saranno terribili. Io non so se davvero abbiamo soltanto tre anni oppure no, ma che se non si torna indietro andiamo giù è senz'altro vero".

Osserva il Papa: "Si vedono gli effetti del cambiamento climatico e gli scienziati indicano chiaramente la strada da seguire e tutti noi abbiamo una responsabilità, tutti, chi una responsabilità piccolina chi una più grande; una responsabilità morale oppure la responsabilità di prendere decisioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza