cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 11:13
Temi caldi

Inps: Paragone, 'caso Tridico imbarazzante,

26 settembre 2020 | 21.32
LETTURA: 1 minuti

Il senatore ex M5s: "Paese spaccato tra dirigenti e lavoratori'

alternate text
(Foto Fotogramma)

"Mi sembra chiaro che l'Inps non funzioni come un orologio svizzero e proprio per questo è imbarazzante aumentarsi lo stipendio con effetto retroattivo. Non vorrei che ci fosse, ancora una volta, una netta spaccatura nel Paese tra dirigenti e lavoratori. Ho trovato questo gesto davvero ingeneroso e scorretto". Lo dice, all'Adnkronos, il senatore ex M5s, fondatore del partito Italexit, Gianluigi Paragone, in merito alla vicenda dell'aumento dello stipendio del presidente Inps Pasquale Tridico.

"E' chiaro che Conte sta facendo di tutto per cancellare le tracce del suo primo governo. Io credo, se non erro, che fosse già nell'accordo con il Pd un ripensamento su Quota 100, quindi non mi sorprende", ha detto ancora Paragone, in merito a quanto dichiarato dal presidente Giuseppe Conte al festival dell'economia di Trento.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza