cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 11:11
Temi caldi

Parchi: minacce di morte allo staff Wwf nel Virunga in Congo

14 maggio 2014 | 15.02
LETTURA: 2 minuti

Minacce di morte ad alcuni impiegati del Wwf per l'opposizione che l'organizzazione internazionale sta portando avanti contro lo sfruttamento petrolifero all'interno del parco Nazionale del Virunga, il più antico parco nazionale africano. Lo fa sapere il Wwf che nei giorni scorsi ha denunciato alle autorità competenti telefonate anonime ricevute da due impiegati presso l'ufficio di Goma, nella Repubblica Democratica del Congo.

In una telefonata una persona non identificata, riferendosi alla dichiarazione pubblica di un dipendente circa gli impatti negativi del petrolio nel Parco avrebbe detto ''Vogliamo la sua testa''. Segnalazioni di minacce sono aumentate in queste settimane, soprattutto a partire da quando, durante un agguato, il direttore del parco del Virunga Emmanuel de Merode è stato ferito gravemente da sconosciuti. Le autorità stanno investigando per individuare i responsabili.

Altri attivisti della società civile hanno raccontato al Wwf che anche loro hanno ricevuto diverse telefonate minacciose, sms e messaggi scritti. Nelle telefonate di minaccia giunte al Wwf hanno detto ''abbiamo mancato de Merode ma non mancheremo voi''. Il WWF insiste affinchè le autorità della Repubblica Democratica del Congo facciano tutto il possibile per portare di fronte alla giustizia i feritori di de Merode e le persone responsabili delle minacce ricevute. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza