cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 01:00
Temi caldi

Parolin: "Muro Berlino? Oggi se ne vogliono innalzare ovunque"

09 novembre 2019 | 12.10
LETTURA: 2 minuti

La preoccupazione del segretario di Stato vaticano nel trentennale della caduta

alternate text
(Fotogramma)

"Credo che l'uomo purtroppo, porti dentro di sé la tendenza a costruire muri. Caduto quel muro ne sono venuti altri, oggi si vogliono costruire muri ovunque". Il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, nel trentennale della caduta del Muro di Berlino dà voce alla preoccupazione per lo stato delle cose oggi.

"Superati i due campi, simboleggiati dal muro di Berlino, tutti pensavano a un'era di maggior comprensione, di pace. Invece, poi sono scoppiati i nazionalismi, le chiusure", osserva Parolin al settimanale 'La vita del popolo' di Treviso. Evidenzia Parolin: "Non c’è stato, insieme alla gioia e alla soddisfazione per il risultato raggiunto, un serio impegno per fondare su nuove basi la comunità internazionale. Se non c’è da parte dell’uomo un impegno etico, le cose non vengono automaticamente, anzi ciò che avviene spontaneamente va nella direzione opposta".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza