cerca CERCA
Lunedì 10 Maggio 2021
Aggiornato: 00:36
Temi caldi

Partnership Volvo-DiDi per sviluppo guida autonoma, obiettivo robotaxi

20 aprile 2021 | 13.48
LETTURA: 2 minuti

La collaborazione punta all'integrazione di software e hardware aggiuntivi per rendere le auto della casa svedese completamente idonee alla guida autonoma. A breve possibile la circolazione di modelli in grado di muoversi senza autisti di supporto

alternate text

Saranno le Volvo XC90 le prime vetture a montare la nuova piattaforma hardware per la guida autonoma di DiDi Autonomous Driving, il braccio tecnologico dedicato alla guida autonoma di Didi Chuxing, gruppo cinese attivo nelle nuove forme di mobilità. E' uno dei risultati della partnership siglata da Volvo Cars e DiDi Autonomous Driving, un accordo di collaborazione strategica che porterà allo sviluppo di veicoli a guida autonoma da utilizzare nella flotta di prova di DiDi. La casa svedese fornirà ai cinesi una serie di XC90 dotate dei necessari sistemi di backup per funzioni quali sterzata e frenata e collaborerà con DiDi Autonomous Driving per integrare il software e l'hardware aggiuntivi necessari per renderle completamente idonee alla guida autonoma.

L'accordo - si segnala in una nota - "rafforza la posizione di Volvo Cars come fornitore di auto e come partner preferenziale per le flotte a guida autonoma, sfruttando la sua reputazione di leader mondiale nella sicurezza automobilistica". Fra gli sviluppi di questa partnership anche la realizzazione di modelli in grado di circolare senza autisti di supporto nell'ambito dei servizi di robotaxi.

Grazie alla sua piattaforma tecnologica di mobilità condivisa DiDi si avvale di una vasta esperienza nel funzionamento della rete e della sua banca di dati mondiale sulla guida nel mondo reale per sviluppare servizi commerciali di trasporto autonomo in collaborazione con le Case automobilistiche più importanti del mondo.

Già lo scorso anno Volvo Cars ha fornito a DiDi delle Volvo XC60 da utilizzare nel primo programma pilota di robotaxi svoltosi a Shanghai. Gli abitanti di alcune zone di Shanghai potevano prenotare corse in robotaxi tramite l'app DiDi ed essere trasportati in auto con guida autonoma, che venivano monitorate da un autista di supporto e da un ingegnere.

"Questa collaborazione strategica con DiDi Autonomous Driving è un'ulteriore conferma della nostra ambizione di diventare il partner di riferimento per le principali società di ride-hailing del mondo", ha dichiarato Håkan Samuelsson, amministratore delegato di Volvo Cars. “Abbinando il programma di robotaxi di DiDi, in costante espansione, con le nostre auto sicure, realizziamo le premesse per creare fiducia tra i consumatori nei confronti del ride-hailing con vetture a guida autonoma".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza