cerca CERCA
Giovedì 11 Agosto 2022
Aggiornato: 13:21
Temi caldi

Pechino 2022, Austria vince gara a squadre di sci. Azzurri fuori ai quarti

20 febbraio 2022 | 10.38
LETTURA: 2 minuti

Brignone: "Ci abbiamo provato"

alternate text
(Afp)

Termina con un oro austriaco l'avventura Olimpica dello sci alpino a Pechino 2022. L’Austria ha vinto la gara a squadre che ha chiuso il programma di gare sulla pista di Yanqing. Il quartetto composto da Katharina Truppe, Katharina Liensberger, Stefan Brennsteiner e Johannes Strolz ha superato in finale una combattiva Germania composta da Lena Duerr, Emma Acher, Alexander Schmid e Julian Rauchfuss per soli 19 centesimi nel computo complessivo dei due migliori tempi fra uomini e donne, dopo che le quattro run si erano chiuse sul punteggio di 2-2. Medaglia di bronzo alla Norvegia, impostasi sempre per somma dei tempi sugli Stati Uniti sul punteggio di 2-2. Fuori nei quarti di finale l’Italia: il quartetto composto da Federica Brignone, Marta Bassino, Alex Vinatzer e Luca De Aliprandini aveva esordito con un successo per 3-1 ai danni della Russia, nei quarti di finale è arrivata la sconfitta contro gli Stati Uniti per 3-1.

“Abbiamo perduto contro una squadra molto forte come gli Stati Uniti, Moltzan ha fatto lo stesso tempo degli uomini, questo format è una gara di squadra e gli americani erano competitivi, noi ci abbiamo provato, è stata una bella esperienza condividere questa occasione con altri compagni di squadra. Nel nostro sport non ci sono mai state altre opportunità del genere, in uno sport come il nostro che è individuale. E’ stato molto bello in questi giorni stare insieme agli altri ragazzi", le parole di Federica Brignone dopo la sconfitta.

"Si chiude questa Olimpiade, sono veramente soddisfatta, fare due medaglie era un sogno bellissimo e realizzarlo è stato ancora più bello, un’emozione incredibile -aggiunge la 31enne valdostana-. Adesso mi riposo un giorno, cambio la valigia e parto per Crans Montana, una delle mie tappe preferite in Coppa del mondo anche se ci saranno due discese, poi mi aspettano tre settimane di fuoco che mi possono ancora riservare tante soddisfazioni, a cominciare dalla classifica di supergigante, ma anche i tre giganti che mancano voglio affrontarli con la giusta determinazione. Non penso alla classifica generale non ci penso anche se occupo la terza posizione, sicuramente andrò giù dura fino all’ultima gara”.

IL MEDAGLIERE FINALE

1) Norvegia 16 ori, 8 argenti, 13 bronzi;
2) Germania 12, 10, 5;
3) Cina 9, 4, 2;
4) Stati Uniti 8, 10, 7;
5) Svezia 8, 5, 5;
6) Olanda 8, 5, 4;
7) Austria 7, 7, 4;
8) Svizzera 7, 2, 5;
9) Comitato olimpico russo 6, 12, 14;
10) Francia 5, 7, 2;
11) Canada 4, 8, 4;
12) Giappone 3, 6, 9;
13) Italia 2, 7, 8.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza