cerca CERCA
Mercoledì 29 Giugno 2022
Aggiornato: 14:26
Temi caldi

Pedemontana: scongiurato stop cantieri, banche confermano prestito da 200 mln

07 aprile 2014 | 19.41
LETTURA: 2 minuti

Dopodomani Pedemontana non dovrebbe essere costretta a sospendere i cantieri delle sue tratte, come annunciato la scorsa settimana. Tutte le banche facenti parte del consorzio per il rifinanziamento del prestito ponte avrebbero deliberato di confermare la loro parte dei 200 milioni necessari alla società autostradale per andare avanti con i lavori almeno fino al 30 giugno. Mentre Intesa SanPaolo già da tempo aveva rinnovato la sua parte di quota, secondo quanto apprende l'Adnkronos da fonti finanziarie, anche Unicredit e Ubi Banca, tra i principali istituti creditori, avrebbero dato il via libera alla copertura del finanziamento.

La proroga del prestito ponte, a questo punto, permette di sbloccare ed erogare anche i 128 mln già deliberati dal ministero delle Infrastrutture per l'impresa che ha chiuso i lavori della prima tratta. Sempre secondo quanto si apprende, ora basterebbero circa 100 mln, ancora, per completare lotto B1 (Lomazzo-Lentate sul Seveso) che, insieme al lotto A (tra Cassano Magnago e Lomazzo), rappresentano la cosidetta 'variante Expo', che deve essere pronta nei primi mesi del 2015, ossia in tempo per l'Esposizione universale.

L'ulteriore plafond di 100 mln si potrebbe ottenere attraverso la defiscalizzazione dell'opera che dovrebbe essere approvata insieme al piano finanziario il 10 aprile, quando si riunirà il Cipe. In questa sede, dovrebbe essere assicurata la provvista finanziaria di circa 170 milioni, necessaria anch'essa, insieme all'incremento del contributo pubblico dal 35% all'80% per ultimare la variante Expo entro il 30 aprile 2015.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza