cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 13:10
Temi caldi

Ricerca: per quella indipendente bando da 800 mila euro

16 giugno 2016 | 13.28
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Ben 800 mila euro per la ricerca indipendente. A tanto ammonta il bando promosso da Roche per il finanziamento di otto progetti di ricerca su strategie farmacologiche nel filone della medicina di precisione, per 100.000 euro ciascuno. A beneficiare dei fondi saranno progetti di ricerca promossi esclusivamente da enti pubblici o privati italiani, senza scopo di lucro, e da Irccs. Da oggi, 16 giugno, sino al 30 settembre sarà possibile avanzare la candidatura sul sito www.rocheperlaricerca.it.

La prima edizione del bando 'Roche per la ricerca' è stata presentata ieri sera a Roma nel corso dell'evento "Come sarebbe il mondo senza ricerca? Il coraggio di innovare". Quattro le aree di interesse individuate per questa prima edizione: oncoematologia; malattie polmonari; reumatologia; neuroscienze.

"In Italia stiamo assistendo a una vera e propria primavera della ricerca, dove il contributo di ogni attore del 'sistema salute' è indispensabile - ha commentato Walter Ricciardi, presidente dell'Istituto superiore di sanità, a capo del Comitato indipendente che valuterà e selezionerà i progetti - Valuteremo in modo del tutto disinteressato ed obiettivo le proposte che contribuiranno al futuro della ricerca nel nostro Paese. Va dato atto a Roche di aver promosso un’iniziativa davvero finalizzata a far crescere le conoscenze solo nell’interesse dei pazienti". "La ricerca è un grandissimo investimento - sottolinea Mario Melazzini, presidente Aifa - non un costo".

"Crediamo fermamente nel valore di una ricerca ambiziosa - ha affermato Maurizio de Cicco, presidente e amministratore delegato di Roche Spa - perché solo perseguendo un concetto 'dirompente' di innovazione si può determinare cosa significherà domani salute. Per questa ragione abbiamo deciso di finanziare, con un contributo importante, la ricerca indipendente nel nostro Paese ed essere a fianco del coraggio dei tanti ricercatori italiani che si impegnano con passione, tenacia e creatività nella ricerca di nuove soluzioni per la salute".

Bussola dei progetti che saranno selezionati per il bando è la medicina personalizzata, fondamentale per migliorare efficacia e sicurezza di terapie per malattie gravi e, allo stesso tempo, per garantire la sostenibilità del sistema sanitario.

Il Comitato che valuterà e selezionerà i progetti è composto da Nicola Normanno, in rappresentanza dell’Associazione italiana di oncologia medica; Massimo Massaia, per la Società italiana di ematologia sperimentale; Carlo Riccardi, per la Società italiana di farmacologia; Diego Centonze, per la Società italiana di neurologia; Luca Richeldi, per la Società italiana di pneumologia; Ignazio Olivieri, per la Società italiana di reumatologia, e Antonio Gaudioso, per Cittadinanzattiva.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza