cerca CERCA
Mercoledì 22 Settembre 2021
Aggiornato: 11:25
Temi caldi

Alpini: a L'Aquila mostra sulla Grande Guerra, cimeli dal Museo Storico

10 maggio 2015 | 15.58
LETTURA: 3 minuti

Cimeli, foto e oggetti storici della Prima Guerra Mondiale, provenienti dal Museo Nazionale Storico degli Alpini di Trento, saranno esposti durante l'Adunata nazionale degli Alpini prevista a L'Aquila dal 15 al 17 maggio

alternate text
Sala Uniformi Museo Nazionale degli Alpini

Cimeli, foto e oggetti storici della Prima Guerra Mondiale, saranno esposti durante l'Adunata nazionale degli Alpini prevista a L'Aquila dal 15 al 17 maggio. I cimeli provengono dal Museo Nazionale Storico degli Alpini di Trento, "che da oltre cinquant’anni conserva e contribuisce a diffondere la storia, le gesta, i valori e le tradizioni delle Penne Nere", dice all'Adnkronos il direttore del Museo, Generale Stefano Basset che ha scelto ogni singolo oggetto con l'intento di celebrare i cento anni dal primo conflitto mondiale.

Lo stand del Museo, che è presente nella Cittadella Militare e sarà visitabile nel parco, situato ai piedi del Castello della città, è solo una piccola sintesi del materiale raccolto nelle stanze della sede del Museo di Trento, inaugurato nel 40° anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, sulla rocca del Doss Trento che domina la città.

"Questo Museo è dedicato a tutti quelli che hanno avuto l’onore e l’orgoglio di portare il cappello alpino - afferma il Generale Basset - Per tutti loro, e per tutti quelli che lo porteranno domani e negli anni a venire, per ricordare e continuare la tradizione del nostro Corpo: fare con semplicità e con un sorriso cose impossibili".

Una breve scalinata conduce all'entrata del Museo, "protetta" da due cannoni controcarro da 47/32 ed un pezzo da 100/17. Lungo il muro di recinzione sono eretti i cippi, blocchi di roccia provenienti dalle zone di reclutamento dei singoli reggimenti Alpini e d'Artiglieria.

All'interno è raccolta la storia del Corpo degli Alpini, dalla sua fondazione ai giorni nostri. Parlano delle 'Penne Nere' i cimeli, le pubblicazioni, il materiale esposto nelle vetrine. Così come le uniformi e alcune divise degli alpini dalla creazione del Corpo ai giorni nostri, alcune originali.

Non manca una baita in legno a ricordare quello che per un lungo periodo è stato un 'amico di famiglia' degli Alpini: il Mulo. "Resistenza e tenacità sono caratteristiche che muli e Alpini hanno sempre avuto in comune, con l’orgoglio di quella gente semplice che non si vanta dei suoi meriti e che lascia giudicare gli altri", conclude il direttore del Museo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza