cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 10:23
Temi caldi

Perché guidare un’auto con la spina è cool?

08 maggio 2021 | 22.05
LETTURA: 2 minuti

alternate text

L’ecosostenibilità è un tema sempre più sentito in tutti i settori, dal food al packaging, passando per il turismo, l’edilizia, la moda ed anche il grande mondo della mobilità. Materiali naturali o riciclati, soluzioni tecnologiche per reimpiegare gli oggetti che hanno terminato la loro vita, trasformandosi in nuovi oggetti, spesso in altri settori merceologici. Ma esiste anche la produzione di oggetti con tecniche più efficienti, meno energivore, sfruttando magari fonti energetiche rinnovabili, minimizzando così l’impatto sull’ambiente. In tale contesto, il mondo dell’auto sta attraversando una profonda rivoluzione e sta cambiando il paradigma della mobilità a 360°.

Tra le varie soluzioni proposte a livello automobilistico ci sono sicuramente i LEV (low emission vehicle) con la spina, rappresentati dai plug-in hybrid (PHEV) e le motorizzazioni 100% elettriche (BEV) che rappresentano la massima soluzione tecnologica per sfruttare le potenzialità dell’energia elettrica come fonte energetica. Peugeot ha scelto di intraprendere la strada della transizione energetica offrendo le tecnologie PHEV e BEV, per sfruttare al massimo le potenzialità dell’elettrico. Quello che distingue i modelli Peugeot elettrificati dal resto dei prodotti presenti sul mercato è sicuramente il know-how che la casa ha sulla tecnologia, grazie ad una storia industriale lunga oltre due secoli (è nata nel 1810).

Il mondo dell'auto nel giro di qualche hanno è totalmente cambiato, vi ricordate ad esempio il boom delle motorizzazioni Diesel di qualche lustro fa? Molti sceglievano questa alimentazione anche per il piacere di guida offerto da questo tipo di motore, ricco di coppia fin dai bassi regimi, a tutto vantaggio della sensazione di spinta. Ecco, con l’elettrico la sensazione di dinamismo è ancor più marcata, evidente, assolutamente inebriante. È tutto disponibile fin da subito, senza la necessità che il motore prenda giri.

Se prendiamo la nuova Peugeot e-208, 100% elettrica, a tutt’oggi la versione più performante della gamma, è in grado di coprire il passaggio da 0 a 100 km/h in appena 8,1 secondi. Vi ricordate la leggendaria Peugeot 205 GTI 1.9 da 130 CV di fine anni ‘80? Lei lo faceva in 7,8 secondi ed era un benchmark nel segmento delle sportive compatte.

Oggi le potenzialità dell’elettrico si esprimono anche così, nel piacere di guida, in quella capacità di annullare le masse e spingerci in maniera reattiva in mezzo al traffico o fuori città. Il nuovo Peugeot 3008 HYBRID4, ad esempio, sfrutta la tecnologia ibrida plug-in per offrire, grazie ai 3 motori di cui è dotato, una potenza complessiva di ben 300 CV, un valore che gli permette di fare lo 0-100 in appena 5,9 secondi, lo stesso tempo impiegato da una sportiva di razza quale era la Peugeot RCZ R di pochi anni fa.

Come cambiano in fretta le auto e le sue percezioni!

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza