cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 13:29
Temi caldi

Perugia: controllore bus chiede biglietto e lui si abbassa pantaloni, denunciato

18 luglio 2014 | 20.02
LETTURA: 2 minuti

Quando i controllori gli hanno chiesto il biglietto dell'autobus lui, in segno di scherno, si è calato pantaloni e mutande e gli ha mostrato i genitali. E' per questo che la polizia ha denunciato un 23enne tunisino pluripregiudicato per atti osceni in luogo pubblico, violenza e minacce a pubblico ufficiale. L'uomo, con la sua fidanzata 15enne ha aggredito due controllori di Umbria Mobilità, che gli hanno fatto la multa sul bus per mancanza di biglietto.

Il controllori erano saliti sul bus G2 in via Cortonese e si sono rivolti ai due, come agli altri passeggeri, per la verifica dei biglietti, che la coppia non possedeva. Alla richiesta dei documenti la ragazza ha esibito la tessera sanitaria ed è stata multata. Quando i controllori hanno chiesto i dati al ragazzo questi per tutta risposta ha inveito nei loro confronti, spingendoli ed insultandoli con frasi offensive.

I due controllori, vista anche la breve distanza dalla Questura, a fatica sono riusciti a far scendere dal mezzo i due. Il giovane a questo punto si e' calato i pantaloni mostrando i genitali in segno di scherno nei confronti dei controllori. Anche la ragazza a questo punto ha dato man forte al compagno e solo l'intervento dei poliziotti ha posto fine all'aggressione, fortunatamente senza conseguenze fisiche per i dipendenti. Lo straniero, noto per le precedenti per spaccio di stupefacenti, evasione, invasione di edifici e danneggiamento, è stato denunciato anche per il reato di atti osceni in luogo pubblico.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza