cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 23:53
Temi caldi

Perugia, suicida il prete che aveva denunciato un ricatto a luci rosse. La Curia: media colpevoli

19 settembre 2014 | 12.55
LETTURA: 2 minuti

Il sacerdote nei giorni scorsi aveva denunciato di essere vittima di un ricatto da parte di un giovane straniero, arrestato dai carabinieri due giorni fa. Carabinieri ipotizzano un suicidio

alternate text
Don Franco nel 1988 in missione in Africa

E' stato trovato morto suicida stamattina don Franco Bucarini, il sacerdote che nei giorni scorsi aveva denunciato di essere vittima di un ricatto a luci rosse da parte di un giovane straniero, di nazionalità romena, arrestato dai carabinieri due giorni fa con l'accusa di tentata estorsione nei confronti di don Franco.

Relativamente al giovane, oggi il gip di Perugia Luca Semeraro non ha convalidato il fermo. Il giudice ha però emesso una contestuale ordinanza di custodia cautelare in carcere con le accuse di tentata estorsione e furto. L'avvocato che lo assiste Giacomo Manduca ha già annunciato il ricorso al tribunale del riesame.

Curia di Perugia - “Il gesto disperato di don Franco è forse provocato anche da talune recenti indiscrezioni apparse su alcuni media locali”. A scriverlo in una nota stampa è la Curia di Perugia. “Sulla figura di don Franco Bucarini il cardinale Bassetti ha messo in evidenza il suo zelo pastorale soprattutto in ambito missionario e caritativo ed ha espresso la vicinanza della Chiesa diocesana alla famiglia e alle comunità parrocchiali del parroco scomparso dove svolgeva il suo ministero sacerdotale dal luglio 2012”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza