cerca CERCA
Martedì 28 Giugno 2022
Aggiornato: 07:52
Temi caldi

L'appello

Petizione contro padre Livio Fanzaga: "Ha augurato morte a Cirinnà su Radio Maria"

04 febbraio 2016 | 16.13
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(fonte Change.org /Niccolò Masiani)

Una petizione indirizzata ad Agcom, Fnsi e Unione Cattolica Stampa Italiana per chiedere la sospensione di padre Livio Fanzaga dopo le frasi di ieri, pronunciate in diretta dai microfoni di Radio Maria, nei confronti della senatrice Monica Cirinnà, rea di essere la prima firmataria del ddl che porta il suo nome.

"Padre Livio Fanzaga - scrive infatti Niccolò Masiani sulla popolare piattaforma di petizioni online Change.org - non è nuovo a deliri e sortite oltre il limite del consentito, contro persone omosessuali, atee o di altra religione. Ultimo, in ordine di tempo, è stato l'augurio di morte, velato ma non troppo rivolto alla Senatrice Monica Cirinnà, relatrice del DDL omonimo sulle Unioni Civili. Chiediamo pertanto - conclude il promotore della petizione - una sospensione a Padre Livio Fanzaga, in modo che possa espiare i suoi gravi peccati, così magari la prossima volta ci penserà 3 volte prima di augurare la morte ad una persona". La petizione, lanciata ieri, ha raccolto finora oltre 1800 firme.

"Questa qui - aveva detto padre Fanzaga nel corso del programma in onda su Radio Maria, riferendosi alla senatrice - mi sembra un po' la donna del capitolo diciassettesimo dell'Apocalisse, la Babilonia insomma...Adesso brinda a prosecco, alla vittoria. Signora, arriveranno anche i funerali, stia tranquilla. Glielo auguro il più lontano possibile, ma arriverà anche quello".

Padre Livio Fanzaga augura la morte a Monica Cirinnà in diretta dai microfoni di Radio Maria. Noi l'ISIS ce l'abbiamo in casa, altroché.

Pubblicato da Davide Giorgi su Mercoledì 3 febbraio 2016

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza