cerca CERCA
Lunedì 21 Giugno 2021
Aggiornato: 12:51
Temi caldi

Piacenza, 4 ore di interrogatorio per ex comandante Bezzeccheri

28 luglio 2020 | 17.47
LETTURA: 1 minuti

I legali: "Ha risposto a tutte le domande del gip". Non ha chiesto revoca obbligo di dimora . Il neo comandante Abrate: "Difficile portare divisa, lo farò con orgoglio". La vittima all'Adnkronos: "Montella aggredì mia mamma e mi schiaffeggiò"

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

Il maggiore Stefano Bezzeccheri, ex comandante della compagnia carabinieri di Piacenza ora indagato per abuso d’ufficio nell’inchiesta della procura di Piacenza che vede indagati dieci militari e che ha portato al sequestro della caserma Levante, "ha risposto a tutte le domande poste dal giudice e dal pubblico ministero e si è messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per fare chiarezza sui fatti gravissimi accaduti". Lo fanno sapere in una nota i suoi difensori, Wally Salvagnini e Cosimo Pricolo del foro di Piacenza.

Bezzeccheri, che da mercoledì scorso è sottoposto all’obbligo di dimora, "non ha chiesto la revoca della misura a lui applicata perché confida nella giustizia, auspicando che nel prosieguo delle indagini emerga la verità rispetto a quanto gli viene contestato". Durante l’interrogatorio di garanzia, hanno spiegato i legali, il maggiore "era sereno".

L'ex comandante ha lasciato il tribunale di Piacenza dopo 4 ore di interrogatorio. Apparso fisicamente provato, è andato via a bordo di un taxi scortato dai suoi legali.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza