cerca CERCA
Martedì 05 Luglio 2022
Aggiornato: 11:28
Temi caldi

Borsa

Borse europee chiudono positive, Piazza Affari brilla con banche e petroliferi

10 ottobre 2016 | 09.39
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Le Borse europee chiudono all'insegna dei guadagni la prima seduta della settimana. Dopo un avvio sotto alla parità, le principali piazze del Vecchio continente hanno ingaggiato nella prima metà della mattinata una corsa che, oltre ad invertire la marcia, ha mantenuto un andamento stabile fino alla chiusura delle contrattazioni.

Incassano oltre un punto percentuale le piazze di Amsterdam (+1,15%), Parigi (+1,06%) e Francoforte (+1,27%). Meno decise, ma pur sempre positive, Bruxelles (+0,72%) e Londra (+0,75%). I mercati, nei prossimi giorni guarderanno con attenzione alle minute dell'ultima riunione della Federal Reserve e alla riunione dei paesi esportatori di greggio a Istanbul.

Piazza Affari si conferma la migliore, supportata dalla performance delle banche e dei petroliferi. L'indice Ftse Mib realizza guadagni pari all'1,38%, l'All Share incassa l'1,25%.

Il principale paniere milanese è guidato da Banco Popolare, maglia rosa del listino, che chiude in rialzo del 6,31% a 2,36 euro per azione. A seguire Bpm (+5,95%) e Bper (+3,58%). Corrono anche i titoli del petrolio con Saipem che segna +3,21%, Eni +2,33% e Tenaris +2,15%. Sul fronte opposto Ferragamo, maglia nera, che cede l'1,46% a 22,2 euro per azione. Male anche Luxottica che lascia sul terreno lo 0,73%.

Nella giornata di oggi, infine, fari puntati su Azimut che dopo la diffusione dei dati della raccolta netta di settembre, positiva per 339 milioni di euro e che ha spinto il gruppo oltre la soglia dei 5 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2016, ha chiuso in crescita del 4,27% a 15,14 euro per azione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza