cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 10:44
Temi caldi

Borsa: forti rialzi per il Ftse Mib (+1,93%), Cnh Industrial top performer

19 agosto 2019 | 18.02
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Seduta all’insegna dei rialzi per il FTSE Mib (+1,93%, 21.715,49 punti), che prosegue la salita iniziata lo scorso venerdì grazie alla distensione dei rapporti commerciali tra Usa e Cina. Il Presidente statunitense, Donald Trump, ha affidato a Twitter l’annuncio che le trattative con il Dragone starebbero proseguendo. Positivi anche gli sviluppi con il colosso delle telecomunicazioni Huawei, le cui restrizioni imposte dagli Stati Uniti sarebbero state dilazionate di 90 giorni. Vola CNH Industrial (+5,58%, 8,40 euro), forte dell’upgrade da “equal-weight” a “overweight” da parte di Morgan Stanley.

Poco mosso lo spread tra BTp e Bund a 10 anni (+0,02%, 207,6 punti base). Il comparto bancario si è dimostrato tonico: a contribuire agli acquisti sono le dichiarazioni della scorsa settimana da parte del Presidente della Banca di Finlandia e membro del board della BCE, Olli Rehn, relativamente al prossimo bazooka dell’istituto centrale europeo. A guidare il settore è Unicredit (+2,43%, 9,763 euro), seguita da UBI Banca (+2,26%, 2,267 euro) e Banco BPM (+2,20%, 1,722 euro).

Bene anche il comparto oil&gas, con Tenaris seconda top performer del FTSE Mib (+3,80%, 9,844 euro). In questo quadro avanzano anche Saipem (+2,88%, 4,138 euro) ed Eni (+1,79%, 13,274 euro). Il petrolio recupera terreno (il WTI segna un +1,55%, 55,66 dollari al barile) dopo l’attacco drone a un giacimento saudita rivendicato dai separatisti yemeniti.

Sul fronte valutario, l’eurodollaro scambia in rialzo dello 0,07%, attestandosi a 1,1095. (in collaborazione con money.it)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza