cerca CERCA
Sabato 04 Febbraio 2023
Aggiornato: 13:41
Temi caldi

Piazza Affari chiude in ribasso

07 marzo 2014 | 19.30
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Chiusura in ribasso per Piazza Affari con l'indice Ftse Mib che segna -0,98%, dove spicca il calo di Telecom che chiude con -2,57% a 0,816 euro. Il gruppo telefonico ha comunicato i risultati dell'esercizio 2013, chiusosi con ricavi per 23,4 miliardi di euro, in calo del 9,1% rispetto ai 25,76 miliardi dell'esercizio precedente. Protagonisti della giornata, ancora una volta, i titoli bancari. Mps ha terminato la seduta in calo dell'1,62% a 0,2126 euro.

Dalle comunicazioni della Consob si è appreso che Odey Asset Management ha rivisto al rialzo la posizione 'short' su Mps, portandola dallo 0,86% allo 0,93%. Ma maglia nera del comparto è risultata la Banca Popolare dell'Emilia Romagna, che ha chiuso in calo del 5,71% a 8,09 euro. I vertici dell'istituto hanno spiegato che nelle prossime settimane sarà presa in esame l'eventualità di procedere d un aumento di capitale. Sempre tra i titoli bancari Intesa Sanpaolo ha chiuso la giornata in calo dell'1,9% a 2,276 euro e Unicredit dell'1,26% a 5,865 euro. Segno positivo per Banca Popolare di Milano, che ha terminato in rialzo dello 0,98% a 0,6180 euro, e per Banca Popolare Etruria con +0,54% a 0,7510 euro.

Sul fronte energetico bene Enel Green Power che ha guadagnato l'1,78% a 2,064 euro. La società ha chiuso il 2013 in utile per 527 milioni di euro, in crescita del 22%. Il management ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,032 euro per azione. In calo Eni che ha perso lo 0,97% a 17,34 euro e Enel con -1,29% a 3,8140 euro. Tra gli industriali è proseguito il rally di Brembo, che ha chiuso in rialzo del 4,86% a 25,7 euro. Dopo la diffusione dei dati di bilancio, gli analisti di Mediobanca hanno alzato da 24 a 27 euro il prezzo obiettivo sulla società in seguito alla decisione di aumentare il dividendo e all'incremento delle stime sull'utile relative al biennio 2014-2015.

Nel lusso Geox ha chiuso con un balzo del 9,08% a 3,338 euro. La società ha fatto segnare a fine 2013 ricavi in calo del 6,6% a 754,2 milioni di euro e una perdita di 29,75 milioni rispetto ad un utile dell'esercizio precedente di 10 milioni di euro. Tuttavia per il 2014 il management della società prevede un incremento del fatturato per circa 800 milioni di euro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza